Ingerisce veleno per topi, esce di casa e tenta il suicidio

Ingerisce veleno per topi, esce di casa e tenta il suicidio

Ingerisce veleno per topi, esce di casa e tenta il suicidio.

Nel tardo pomeriggio dello scorso 5 dicembre, un trentatreenne di Caltagirone ha infatti ingerito del veleno per topi. Dopo di che si è quindi allontanato da casa con chiari intenti suicidi.

(Leggi anche le altre news di CRONACA).

L’allarme veniva dato da familiari ad un ispettore di polizia del Commissariato di Caltagirone, libero dal servizio. L’ispettore intraprendeva infatti celermente tutte le azioni utili al rintraccio del giovane. Diramando così la nota di ricerca a tutte le forze dell’ordine. E attivando dunque le indagini del caso.

La polizia otteneva così la localizzazione d’urgenza dell’utenza in uso al giovane. E questi, poco dopo, veniva rintracciato in una zona isolata. Si trovava all’interno di un terreno. A torso nudo al freddo e sotto la pioggia battente.

Il malcapitato era semicosciente e proferiva frasi sconnesse. Manifestando inoltre volontà suicida. Cosicché veniva prima riparato delle intemperie e celermente condotto al pronto soccorso.

In ospedale i poliziotti lo convincevano, con non poca fatica, ad assumere le terapie che personale medico voleva somministrare. Per evitare verosimili conseguente date dall’assunzione del veleno.

Dopo non brevi momenti concitati la situazione si stabilizzava. E il giovane rimaneva in osservazione al pronto soccorso sotto terapia medica.

Seguici anche su Facebook.

Agosto - Settembre 2022