Elena uccisa dalla mamma a coltellate, nascosta in sacchi neri e sotterrata

Elena uccisa dalla mamma a coltellate, nascosta in sacchi neri e sotterrata

Elena uccisa dalla mamma a coltellate, nascosta in sacchi neri e sotterrata.

Un coltello da cucina e diversi sacchi neri. Una presunta gelosia nei confronti della compagna dell’ex alla quale Elena pare si stesse affezionando. Una freddezza e una lucidità non indifferente.

(Leggi anche le altre news di CRONACA).

È agghiacciante il racconto che i carabinieri di Catania hanno oggi fornito in conferenza stampa per descrivere l’omicidio di Elena Del Pozzo. La bambina di 5 anni uccisa a Mascalucia dalla madre Martina Patti.

La donna aveva inscenato un rapimento: “Sequestro della piccola Elena ad opera di un gruppo di uomini incappucciati. Che, verso le 15:00, dopo aver bloccato l’autovettura condotta dalla madre lungo la via Piave e minacciatala mediante una pistola/una mazza, l’avrebbero rapita. Preannunciandone la morte.

Episodio che sarebbe una conseguenza del comportamento dell’ex compagno Alessandro Del Pozzo. 24enne con precedenti in materia di spaccio. Per non aver ascoltato precedenti messaggi minatori fattigli recapitare presso la propria abitazione”.

E intanto Martina Patti aveva già ucciso la sua bambina: “La Patti, messa alle strette, ha dapprima indicato ai militari il luogo presso cui rinvenire il corpicino della figlia. Sotterrato in un campo vicino alla via Euclide di Mascalucia. E poi ha confessato l’orrendo crimine. Precisando di averlo portato a termine in maniera solitaria. Dopo essere andata a prendere Elena all’asilo, al primo giorno di Grest, utilizzando un coltello da cucina e dei sacchi neri per nascondere il corpo nella terra.

Il corpicino della bambina, all’esito dell’ispezione medico legale, ha evidenziato molteplici ferite da armi da punta e taglio alla regione cervicale e intrascapolare”.

Martina Patti è accusata di omicidio premeditato pluriaggravato della figlia Elena Del Pozzo, nonché della soppressione del cadavere.

Seguici anche su Facebook e Instagram.

Agosto - Settembre 2022