Giovane muore dopo posto di blocco

Giovane muore dopo posto di blocco. Ecco cos’è successo

Giovane muore dopo posto di blocco. Ecco cos’è successo.

Il medico legale ha infatti eseguito l’autopsia sul corpo di Gaetano Ferrara. Il giovane nisseno di 28 anni morto lo scorso 3 aprile dopo essere stato appunto fermato dai carabinieri ad un posto di controllo.

A quanto pare il ragazzo avrebbe ingerito delle sostanze stupefacenti.

Il referto del medico legale sarà depositato tra 90 giorni.

Il giovane tornava da Catania insieme a due amici. E alla vista dei carabinieri, sulla statale 626, alle porte di Caltanissetta, Ferrara avrebbe ingerito la sostanza stupefacente.

Poco dopo, avrebbe quindi accusato un malore.

(Oltre a Giovane muore dopo posto di blocco. Ecco cos’è successo, leggi anche le altre news di CRONACA).

I carabinieri hanno contattato il 118 che ha inviato un’ambulanza medicalizzata sul posto.

Quando tuttavia i sanitari sono arrivati le condizioni del giovane erano gravissime.

Dopo avere eseguito le manovre rianimatorie, lo hanno trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia. Gaetano sarebbe arrivato già morto.

I due amici sarebbero inoltre accusati di spaccio e omicidio come conseguenza di altro reato.

(Fonte Il Fatto Nisseno). 

Seguici anche su Facebook.

Agosto - Settembre 2022