Ragazzo di Paternò uccide zio e nipote per un parcheggio: la condanna

Ragazzo di Paternò uccide zio e nipote per un parcheggio: la condanna

Ragazzo di Paternò uccide zio e nipote per un parcheggio: la condanna.

Salvatore Russo è infatti condannato 30 anni di carcere. Per aver ucciso Antonino Contiguglia e Fabrizio Contiguglia, zio e nipote, la sera di ferragosto del 2019 ad Ucria.

(Oltre a Ragazzo di Paternò uccide zio e nipote per un parcheggio: la condanna, leggi anche le altre news di CRONACA).

Questo dunque il verdetto di primo grado. Esclusa, invece, l’aggravante della premeditazione.

Assolti, inoltre, “perché il fatto non sussiste” gli altri indagati.

Nell’agosto 2019, il giovane di Paternò che si trovava ad Ucria per le vacanze, ha dunque avuto uno scontro con la famiglia Contiguaglia per un parcheggio. La richiesta di un “chiarimento” è poi degenerata in una lite. Dove appunto sono rimasti uccisi Antonino Contiguglia e Fabrizio Contiguglia.

Seguici anche su Facebook e Instagram.

Agosto - Settembre 2022