Nipote picchia violentemente gli zii

Nipote picchia violentemente gli zii. Tracce di sangue in tutta la palazzina

Nipote picchia violentemente gli zii. Tracce di sangue in tutta la palazzina.

I carabinieri di Catania hanno infatti arrestato nella flagranza di reato un uomo, ritenuto responsabile di rapina, lesioni aggravate, minacce e violazione di domicilio.

L’uomo ha appunto malmenato i due zii, due coniugi catanesi, all’interno della loro abitazione.

Il litigio è nato per motivi economici.

(Oltre a Nipote picchia violentemente gli zii. Tracce di sangue in tutta la palazzina, leggi anche le altre news di CRONACA).

I militari hanno notato vistose macchie di sangue sulle scale interne della palazzina e sul pianerottolo. E hanno trovato lo zio con la testa piena di sangue dalla testa e il corpo dolorante.

La vittima ha riferito ai carabinieri che il nipote aveva infatti picchiato lui e la moglie. Quest’ultima accusava inoltre fortissimi dolori al costato.

I militari pertanto, a seguito delle indicazioni fornite loro dal ferito ed affidatolo unitamente alla moglie alle cure dei sanitari nel frattempo accorsi, sono saliti al piano superiore. Dove l’aggressore vive nell’appartamento condiviso con la madre.

Quindi, non avendolo trovato, i militari si sono recati nel soprastante terrazzo. Rinvenendo ancora solo copiose macchie di sangue.

Le immediate ricerche hanno consentito di rintracciare l’uomo nei pressi della palazzina. E di scoprire inoltre che si era appropriato delle chiavi dell’appartamento della sua vittima.

Per lo zio i medici del Policlinico hanno riscontrato ferite guaribili in 30 giorni (provvisori in attesa di ulteriori accertamenti).

Per la zia, la prognosi è invece di 7 giorni.

Infine, il giudice in occasione della celebrazione del rito per direttissima ha convalidato l’arresto dell’uomo. Prescrivendogli il divieto di avvicinamento alle persone offese.

Seguici anche su Facebook.

Agosto - Settembre 2022