Il nuovo assegno unico universale. Tutto ciò che c’è da sapere

Il nuovo assegno unico universale. Tutto ciò che c’è da sapere

Il nuovo assegno unico universale. Tutto ciò che c’è da sapere.

Dal 1° marzo 2022 è entrato in vigore infatti l’assegno unico universale per i figli a carico che costituisce un beneficio economico attribuito, su domanda, per il periodo compreso tra il mese di marzo di ciascun anno e il mese di febbraio dell’anno successivo, ai nuclei familiari sulla base della condizione economica del nucleo, in base all’indicatore ISEE.

(Oltre a Il nuovo assegno unico universale. Tutto ciò che c’è da sapere, leggi anche le altre news della rubrica LO SPORTELLO FISCALE).

L’assegno unico e universale è una misura che riguarda:

  • I figli a carico minorenni.
  • I figli a carico maggiorenni fino al ventunesimo anno di età, solo se il figlio:

    – frequenta un corso di formazione scolastica o professionale o un corso di laurea;

     – svolge un tirocinio / attività lavorativa e possiede un reddito complessivo inferiore a € 8.000 annui;

    – è registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l’impiego;

  • I figli a carico con disabilità, a prescindere dall’età.

Il richiedente l’assegno unico e universale, al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata del beneficio, deve congiuntamente essere in possesso di requisiti di cittadinanza, di residenza e di soggiorno.

Il pagamento e l’importo, erogato su base mensile, dipende dal valore Isee del nucleo familiare di riferimento.

Infine, per ricevere l’assegno unico universale è necessario presentare un’apposita domanda all’INPS, direttamente o tramite un Patronato.

Seguici anche su Facebook e Instagram.

Dott. Salvo Di Santo: www.commercialistadisanto.it  – www.facebook.com/CafMarconigravinadicatania

(Fonte immagine Ministero dell’Economia e delle Finanze).

Agosto - Settembre 2022