Covid e legalità

Covid e legalità, chiusi altri locali. Commercianti: multe di oltre 3mila euro

Covid e legalità, chiusi altri locali. Commercianti: multe di oltre 3mila euro.

La polizia municipale ha infatti effettuato numerosi controlli per verificare il rispetto delle disposizioni dettate per il contenimento della pandemia e delle normative commerciali.

In particolare, sul fronte dei controlli anti Covid-19, gli ispettori del reparto Polizia Commerciale, all’esito di un sopralluogo effettuato alle ore 20.00 presso il molo di levante del Porto, hanno eseguito la chiusura provvisoria di un chiosco bar. Perché non ottemperava appunto alla chiusura imposta per le ore 18.00, con presenza di avventori intenti a consumare.

Per il titolare, che non ha voluto sottoscrivere il verbale amministrativo, una multa di 400,00 euro. E inoltre la chiusura provvisoria della propria attività per 5 giorni. In attesa dei provvedimenti definitivi che saranno adottati dalla Prefettura.

Inoltre, il personale del Reparto Annona, intorno alle ore 22.15, ha ispezionato una trattoria in Corso Martiri della Libertà. Aperta e operante oltre l’orario consentito delle ore 22.00.

Covid e legalità. Nel corso dei controlli è emerso anche che il titolare esercitava l’attività commerciale di somministrazione di alimenti e bevande senza aver presentato la SCIA amministrativa agli uffici competenti.

Anche per il titolare della trattoria, una multa di 400,00 euro. E ancora, la chiusura provvisoria della propria attività per 5 giorni. Nonché con un secondo verbale di 3.098,00 euro. Con la relativa segnalazione alla Direzione Attività Produttive per l’avvio del procedimento amministrativo volto alla regolarizzazione o alla cessazione dell’attività.

Altri controlli

I controlli commerciali della giornata di ieri hanno anche riguardato la zona di Porta Uzeda e Via Dusmet. La polizia ha infatti verbalizzato, con 172,00 ciascuno, tre venditori ambulanti di prodotti non alimentari. (Souvenir, accessori e chincaglierie). In quanto, pur in possesso della licenza itinerante, non rispettavano la distanza di mt. 500 dalle aree mercatali imposta dalla vigente normativa.

(Leggi anche le altre news di ATTUALITA’).

E ancora, in Viale Libertà, Via Fava, angolo Via Ammiraglio Toscano. E in Piazza Federico di Svevia e in Via del Rotolo. Verbalizzati i titolari di quattro attività commerciali che occupavano la sede stradale. Sprovvisti appunto di autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico.

Ad ognuno dei commercianti, oltre alla multa di 173,00 euro, è stato intimato l’immediato ripristino dello stato dei luoghi.

Infine, all’esito di un controllo ispettivo di una media struttura di prodotti non alimentari in Via Teseo, è stato sanzionato il titolare con una multa di 3.098,00 euro. In quanto non aveva ottemperato all’integrazione documentale della SCIA richiesta dalla Direzione comunale Attività Produttive. E verrà avviato, quindi, il procedimento amministrativo volto alla chiusura definitiva dell’attività commerciale.

Stessa sanzione per un esercizio di vicinato di Via Ventimiglia, il cui titolare esercitava la vendita di prodotti di abbigliamento sprovvisto di SCIA amministrativa.

All’esito degli oltre 70 controlli commerciali effettuati in un solo giorno, la Polizia Municipale ha elevato verbali amministrativi per un importo complessivo di 11.702,00 euro.

Inoltre, sempre nella mattinata di ieri è stato sanzionato un avventore che in Via Teocrito, non solo non indossava la mascherina protettiva, ma all’esito di un controllo ne era totalmente sprovvisto.

Seguici anche su Facebook.

 

Agosto - Settembre 2022